Delitto di Fara Novarese: Guerzoni sarà processato con rito abbreviato il 2 aprile

0
Novara, chiesti 30 anni per il compagno di Gisella

Udienza preliminare martedì 16 marzo, in Tribunale a Novara, per l’omicidio di Paola Malavasi, avvenuto il 14 giugno 2020 a Fara Novarese.

In carcere, per il delitto, si trova Sergio Guerzoni, commerciante novarese di 63 anni. È nella sua abitazione di via XX Settembre che si è registrato l’omicidio. Malavasi, 56 anni, si era recata a Fara per un confronto, per parlare del loro legame, durato molti anni e che si era concluso proprio durante il lockdown della scorsa primavera. Non avrebbe mai pensato che l’uomo che aveva amato così a lungo avrebbe potuto ucciderla. Guerzoni non si dava pace per la fine della storia e così la discussione si era rapidamente accesa e lui aveva aggredito la ex, stringendole le mani intorno al collo e soffocandola. L’uomo era poi andato a costituirsi dai Carabinieri.

Alla preliminare Guerzoni, con il suo avvocato, Massimo Zanari, ha chiesto e ottenuto di essere processato con rito abbreviato, un procedimento che, in caso di condanna, prevede lo sconto di un terzo della pena. L’udienza è stata fissata al prossimo 2 aprile. All’udienza di ieri si sono costituiti parte civile i figli della vittima, Beatrice e Gabriele, con l’avvocato Fabrizio Negri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here