Straniero espulso fa rientro in Italia: arrestato dalla Polizia

0

Già espulso dall’Italia, fa rientro nel nostro Paese e viene sorpreso dagli agenti della Questura di Novara, che lo arrestano. E’ successo l’altro pomeriggio durante un controllo agli avventori di alcune attività commerciali in via San Francesco d’Assisi.

Impegnati nel setacciare la zona gli agenti della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine di Torino. A finire in manette A.M., albanese classe 1989. A suo carico c’era un decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Novara, che prevedeva il rientro non prima del 30 agosto 2023.
Nello specifico, durante il controllo dalle banche dati e dal passaporto albanese in possesso di A.M., è emerso come l’uomo, dopo aver ricevuto il decreto di espulsione nel 2018 e il successivo ritiro del suo passaporto, si era allontanato volontariamente dall’Italia. Il 12 dicembre 2022 aveva già provato a rientrare, atterrando all’aeroporto di Malpensa, ma gli agenti della Polizia di Frontiera, constatando anch’essi la presenza di un decreto di espulsione, lo avevano reimbarcato su un volo per Tirana.

Poco dopo ha provato a rientrare in Italia in pullman, sfruttando il passaggio dal confine con il Montenegro. A.M., alla domanda degli agenti di Novara sul perché si trovasse in Italia, ha fornito ragioni molto confuse e non adeguate a giustificare la sua presenza sul suolo nazionale.
Pertanto i poliziotti hanno proceduto con l’arresto.
Dopo l’udienza di convalida, all’albanese è stato ritirato il passaporto e ora è in attesa di una nuova espulsione nei prossimi giorni.