Riapre il 20 dicembre il cavalcavia Porta Milano: esclusi mezzi pesanti e bus

0

Riaprirà prima di Natale, indicativamente venerdì 20 dicembre, il cavalcavia di Porta Milano e sarà riaperto solo al traffico di autoveicoli, moto e biciclette, furgoni e camioncini, esclusi al momento mezzi pesanti e bus. «Rfi – spiega l’assessore alla Viabilità, Luca Piantanida – ha terminato il consolidamento della parte strutturale: mancano solo alcune rifiniture. A seguire, la prossima primavera, si realizzeranno gli interventi di  competenza comunale, ma se ne riparla, appunto, tra qualche mese».

Il cavalcavia tornerà, quindi, percorribile in via provvisoria fino alla
successiva tranche di lavori. Un’apertura che, per ora, come anticipato, sarà riservata solo ad autoveicoli e motoveicoli, oltre ovviamente alle biciclette e a mezzi leggeri. Sarà vietato, per il momento, il transito ai mezzi pesanti, mentre si sta valutando cosa fare per i mezzi pubblici, in particolare per i
bus della Sun. Anche perché, con la posa del nuovo guardrail, a tutela dei pedoni, lo spazio di manovra per il transito contemporaneo di due bus, uno in una direzione, uno nell’altra, è notevolmente diminuito e il rischio è che si tocchino dentro.  Proprio giovedì mattina, tra le 9 e le 10, per capire
come procedere, sul cavalcavia è stato effettuato un sopralluogo direttamente con l’azienda del trasporto pubblico locale. «Obiettivo
del sopralluogo – aggiunge Piantanida – valutare la situazione per i bus, per provare il nuovo fondo stradale e altre caratteristiche del cavalcavia risistemato. In questo periodo di riapertura non prevedevamo il
transito dei bus – continua l’assessore – ma abbiamo voluto verificare ogni possibilità. Ora vedremo l’esito del sopralluogo e valuteremo se e come riaprire il viadotto ai bus, se procedere ora o se, invece, rinviare, probabilmente, la decisione al termine di tutti i lavori la prossima primavera». L’assessore risponde anche a chi, osservando il nuovo guardrail, ipotizza che due bus, uno in una direzione, uno nell’altra, non possano passare (situazione che la verifica di giovedì pare aver confermato). «Il sopralluogo è stato eseguito anche per valutare questa eventuale criticità. A quel che so il sedime stradale, anche con il nuovo
guardrail, non è cambiato di un centimetro. Valuteremo l’esito del sopralluogo e decideremo il da farsi».

Proprio in riferimento al non transito in contemporanea di due bus il Pd ha chiesto una commissione urgente con oggetto il cavalcavia Porta Milano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here