Risotto variabile, come il meteo

0
Risotto con zucca e funghi chiodini
Risotto con zucca e funghi chiodini
Se il meteo è ballerino e il calendario parla di primavera ma le temperature improvvisamente no, ecco allora un risotto con zucca e funghi chiodini per adattarsi alla situazione! Anche perché le ultime zucche ancora si trovano sul mercato, quindi è il caso di approfittarne! Ve lo presentiamo insieme a www.risotto.us, il portale interamente dedicato a riso e risotti con oltre 400 ricette ricercabili per ingrediente. 
La ricetta è di Stefania Bonomo, autrice della pagina “Gli spadellati”, ma di professione terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva.

Come preparare un facile e gustoso risotto zucca e chiodini

Ingredienti per 4 persone:
300g di zucca
1⁄2 cipolla
1 bicchiere di vino bianco secco
1l circa di Brodo vegetale
Sale, pepe e prezzemolo qb
 
Tagliamo la zucca a dadini e facciamola cuocere per circa 10 minuti con un filo d’olio extravergine di oliva. Aggiustiamola di sale e mettiamola da parte. Puliamo quindi i funghi e facciamoli saltare per 5 minuti in padella con olio e sale. Nel frattempo dedichiamoci alla preparazione del brodo vegetale che servirà per il risotto.
Mondiamo la cipolla e tritiamola finemente, poi facciamola rosolare per alcuni minuti in un’ampia pentola con un cucchiaio d’olio. Aggiungiamo il riso e lasciamolo tostare per un paio di minuti, mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno, poi sfumiamo con un bicchiere di vino bianco.
Quando il vino sarà evaporato iniziamo ad aggiungere gradualmente il brodo vegetale, un mestolo per volta, e continuiamo la cottura. Verso metà cottura aggiungiamo al riso parte della zucca che avevamo tenuto da parte; l’altra metà mettiamola in un contenitore dal collo alto insieme a un mestolo di brodo e frulliamola con il frullatore ad immersione. Aggiungiamo la purea al risotto, in questo modo otterremo un piatto dalla consistenza densa e cremosa allo stesso tempo.
Una volta ultimata la cottura spegniamo il fuoco, aggiustiamo di sale e di pepe e passiamo alla mantecatura con olio extra vergine d’oliva e mescolando rapidamente con un cucchiaio di legno.

Impiattiamo decorando il piatto con i chiodini fatti precedentemente saltare in padella e con una spolverata di prezzemolo. Serviamo il risotto ben caldo.. ovviamente accompagnato da un buon bicchere di vino! E se nel weekend la primavera inizierà con le temperature sbagliate… pazienza!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here