Legambiente premia il Consorizio Medio novarese per gli eccellenti risultati nella differenziata

0

Legambiente Piemonte ha premiato per la prima volta i due Consorzi Rifiuti che hanno realizzato le migliori perfomance a livello regionale, oltre ai comuni rifiuti free che hanno effettuato una raccolta media annua inferiore ai 75 kg per abitante di rifiuti indifferenziati.  Sono i consorizi di Chieri (To) e del Medio novarese.

Il Consorzio Gestione Rifiuti Medio Novarese (era costituito da 51 Comuni, ora sono 50 dopo la fusione Gattico-Veruno) ha realizzato l’84% di raccolta differenziata e 81,7 kg/abitante/anno pertanto è uno dei due consorzi piemontesi.

Nel 2019 (anno di riferimento) i “Comuni ricicloni” in Piemonte sono passati da 44 a 97 sul totale dei 1.181 comuni della regione, di cui 26 comuni sono gestiti dal Consorzio Medio Novarese.

La metodologia di valutazione di Legambiente non si limita alla percentuale di raccolta differenziata, che indubbiamente è fondamentale, ma valuta anche la quantità di kg/abitante/anno dei rifiuti indifferenziati prodotti ponendo l’obiettivo di non superare i 75 kg per abitante nel corso dell’anno.

Il riconoscimento di Legambiente è stato consegnato il mattino di sabato 16 gennaio a Borgomanero, sede dell’assemblea dei sindaci del Consorzio.

Presente Massimiliano Caligara, presidente territoriale di Legambiente; Enrico Fasoli, presidente del Consorzio Medio Novarese e di Giampiero Padovan, direttore di Medio novarese ambiente; Sergio Bossi sindaco di Borgomanero.

Servizio completo sull’Informatore di venerdì 22 gennaio.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here