A Verbania il ministro Bonisoli ha presentato un progetto pilota per il turismo sul Lago Maggiore

0

«L’obiettivo è quello di arrivare a sostenere progetti che tengano conto di alcuni criteri, tra cui la de-stagionalizzazione del turismo, che si rivolgano ad un pubblico giovanile, che non siano sconfinati nel solo fine settimana, che abbiano una durata nel tempo e che mirino a fare rete tra amministrazioni locali ed enti».

Così questa mattina il ministro della cultura, Alberto Bonisoli, in sintesi ha spiegato quanto emerso dall’incontro svoltosi in Prefettura a Verbania alla presenza di diversi sindaci delle realtà che si affacciano sul Lago Maggiore e rappresentanti di enti che operano nel settore del turismo e della cultura.

In sostanza, il Ministero da alcune settimane sta lanciando un progetto pilota in diverse realtà d’Italia «tra cui il Lago Maggiore – ha proseguito il ministro Bonisoli – così come in Basilicata, per fare un esempio, coinvolgendo le realtà comunali che ruotano attorno a Matera. Il Ministero attiva il progetto, è la scintilla, poi spetta ai territori locali fare la loro parte. Da parte nostra stanziamo 100 mila euro per sostenere cinque progetti. Comuni ed enti dovranno saper fare rete e trovare le risorse necessarie per cofinanziare i progetti, che andranno presentati entro il 2 agosto. Danza, teatro, musica sono alcuni temi da cui partire per progettare, tenendo conto che l’obiettivo è quello di arrivare ad avere ricadute economiche positive per il territorio».

Entro la fine di agosto si conosceranno i nomi dei progetti ammessi al finanziamento del Ministero. Il ministro Bonisoli ha già annunciato fin da ora che a metà settembre intende «tornare sul Lago Maggiore e illustrare uno ad uno i progetti ammessi così come quelli scartati. Dal tavolo svoltosi oggi in Prefettura ho già visto una buona partecipazione e voglia di agire in sinergia tra le realtà presenti. Questo è già un buon segnale. Questa nostra iniziativa, a seconda di come andrà questa fase “pilota”, potrà essere riproposta anche in futuro, coinvolgendo un’area più vasta del territorio, che tenga conto anche del bacino del Lago d’Orta e della fascia pedemontana».

Marchionini: “Verbania parteciperà con un progetto di rete”

Tra i presenti al tavolo in Prefettura, c’era anche una delegazione del Comune di Verbania e degli enti che operano nel settore della cultura e del turismo in città. A margine dell’incontro, il sindaco di Verbania, Silvia Marchionini, ha annunciato «la partecipazione al bando del Ministero. L’intenzione è quella di predisporre un progetto che abbracci anche realtà limitrofe alla nostra, penso a Baveno e Ghiffa».  A farle da eco è stato l’assessore alla cultura Riccardo Brezza, evidenziando che «in questi prossimi giorni insieme al Teatro Il Maggiore valuteremo come muoverci. L’idea è quella di un progetto di rete, che guardi al pubblico giovanile, ma non solo». 

Bonisoli: “Fare rete significa anche superare alcuni ostacoli”

E sul tema del fare rete e sull’importanza delle sinergie è tornato più volte anche il ministro Alberto Bonisoli. In particolare, portando l’esempio del trasporto sul Lago Maggiore, ha messo in luce che «oggi esiste l’opportunità di rivedere gli orari del trasporto della Navigazione anche notturno per il turismo, ma solo se vi è una proposta forte, sinergica del territorio».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here