Novara: in una lite colpisce il rivale con una catena, arrestato per tentato omicidio

0
volante della polizia di stato

Una lite tra stranieri, nella serata di venerdì 7 giugno, nella zona di via S. Francesco d’Assisi, è velocemente degenerata, richiedendo l’intervento delle Forze dell’Ordine. Sul posto sono intervenuti gli agenti delle Volanti della Polizia di Stato di Novara.

Giunti sul posto i poliziotti hanno notato la presenza di un soggetto in un forte stato di agitazione e che, tra l’altro, aveva un’ampia ferita alla testa. Nell’attesa dell’arrivo dei soccorsi gli agenti sono riusciti a identificare la vittima. Si trattava di un italo marocchino di 23 anni, che ha saputo fornire una dettagliata descrizione dell’aggressore, che, poco prima, l’aveva aggredito, colpendolo più volte con una catena in acciaio.

Una volta acquisita la descrizione dell’aggressore, le pattuglie, dopo una breve ricerca, hanno rintracciato l’uomo. Alla vista degli agenti quest’ultimo ha iniziato ad agitarsi, per cercare di fuggire, ma è stato prontamente bloccato. La Polizia ha anche recuperato la catena usata per colpire la vittima, che era stata nascosta vicino alle rastrelliere delle biciclette. Lo straniero, un cittadino irregolare egiziano di 23 anni, pertanto, è stato accompagnato in Questura, mentre gli agenti hanno proseguito l’attività d’indagine, con l’obiettivo di capire i motivi dell’aggressione, recandosi presso il Pronto Soccorso. Qui il personale medico ha riferito il fatto che la vittima aveva riportato conseguenze serie, tanto che alla fine degli accertamenti gli veniva indicata una prognosi di 30 giorni.

AI termine degli accertamenti lo straniero, accusato di tentato omicidio, è stato arrestato e portato in carcere a Novara. Gli agenti hanno anche comunicato il tutto all’Ufficio immigrazione per le pratiche relative all’espulsione dal territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here