I quarant’anni di sacerdozio di don Eugenio Grazioli

0

«Don Eugenio non ha voluto nessun regalo personale per i suoi quarant’anni di ordinazione sacerdotale, ma a sua volta ha voluto fare un regalo comunitario: consacrare al Cuore Immacolato di Maria le parrocchie di Vergano e di Santo Stefano». Lo ha detto padre Fiorenzo Fornara, rettore del santuario di Boca, nella chiesa di Santo Stefano, domenica scorsa, alla messa dei quarant’anni di messa di don Eugenio Grazioli, parroco. E’ un invito a «rivestirci tutti della corazza della consacrazione a Maria» come è stato letto nell’introduzione, ricordando quando disse la Vergine ai tre pastorelli di Fatima il 13 luglio 1917: «Per salvare le anime, Dio vuole stabilire nel mondo la devozione al mio cuore». A noi «moderni», la consacrazione potrebbe sembrare «strana e inadeguata», ma «le logiche di Dio sono ben diverse dalle nostre». Noi oggi, «Abbiamo dimenticato la lezione delle tragedie del secolo scorso, del sacrifico di milioni di morti nelle guerre mondiali; abbiamo disatteso gli impegni presi come Comunità delle Nazioni e stiamo tradendo i sogni di pace dei popoli e le speranze dei giovani». 

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona centrale della diocesi di Novara – L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione – in edicola da venerdì 21 ottobre 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.