Contrasto allo spaccio con il progetto “Scuole sicure” a Borgosesia

0

Nel fine settimana scorso, è stato siglato il Protocollo d’Intesa “Scuole Sicure” 2022/2023, tra la Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo Vercelli con il Prefetto Lucio Parente e il Comune di Borgosesia. Un progetto fatto di prevenzione e contrasto allo spaccio di stupefacenti nei pressi degli Istituti Scolastici. Un’iniziativa che ha beneficiato di un finanziamento statale pari 12.647,46 euro. In programma attività finalizzate allo sviluppo della cultura della legalità e iniziative di sensibilizzazione sui rischi a cui sono esposti i giovani.

«A Borgosesia finora non abbiamo rilevato problemi di spaccio nei pressi delle scuole cittadine – dichiara il sindaco Fabrizio Bonaccio – , ma riteniamo doveroso mettere in campo azioni disincentivanti e di informazione dei giovani, che vanno protetti in ogni modo contro questo rischio. In base a un accordo con l’Università del Piemonte Orientale nelle Scuole Superiori della Città (Liceo Ferrari, Itis Lirelli e IPSIA Magni) si svolgerà un’attività formativa coordinata da Massimiliano Panella, ordinario di igiene generale e applicata, con la quale i medici specializzanti terranno incontri con un calendario concordato con le nostre scuole superiori, per fornire ai nostri ragazzi tutte le informazioni sul tema degli stupefacenti e dei rischi connessi con il loro utilizzo. Il loro lavoro sarà affiancato dalla presenza del personale della nostra Polizia Locale, che darà il proprio contributo nell’organizzazione degli incontri che dell’attività formativa». Sicurezza e sorveglianza implementata con l’inserimento di telecamere mobili ad alto livello di tecnologia.

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona centrale della diocesi di Novara – L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione – in edicola da venerdì 14 ottobre 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.