Lorenzo Armano, Samuele Bracca e Luigi Donati nuovi diaconi

0

C’era il duomo gremito lo scorso sabato 15 ottobre per l’ordinazione diaconale presieduta dal vescovo Franco Giulio Brambilla. A diventare diaconi tre seminaristi del San Gaudenzio: Lorenzo Armano, Samuele Bracca e Luigi Donati, accompagnati dai familiari, dagli amici, dai fedeli arrivati dalle comunità di origine – Alagna, Casalvolone e Calice di Domodossola -, e da quelle che li hanno accolti durante gli anni di formazione nel Seminario San Gaudenzio.

Tre giovani [qui le loro storie di vocazione] che hanno vissuto l’ultimo passo prima di diventare sacerdoti. «Vi auguro – ha detto il vescovo Franco Giulio – che anche quando sarete sacerdoti o magari un giorno vescovi, riuscirete a restare diaconi: mettendo al centro della vostra vocazione la dimensione del servizio alla comunità».

 

Ed è proprio di vocazione che ha parlato il vescovo commentando le Scritture lette durante la celebrazione partecipata anche da numerosi sacerdoti diocesani, tra i quali gli insegnanti del Seminario con il rettore don Stefano Rocchetti e il padre spirituale padre Massimo Casaro.

Tre gli aspetti della vocazione – per laici o ordinati – sottolineati da mons. Brambilla: la vocazione “profetica”, il «coraggio di Geremia che si stente “troppo” giovane per rispondere, ma che poi accetta di seguire il Signore. Perché rispondere alla sua chiamata significa vivere una vita piena, divenire realmente se stessi, perché la chiamata ci accompagna sin da quando siamo nel grembo».

Poi la chiamata “evangelica”, «con al centro la capacita di riconoscere che l’importante non sono le cose o gli impegni cui si è chiamati, ma la presenza del Signore che ci chiama. Come ha fatto Maria».

Ed infine la chiamata “ecclesiale”, a vivere un impegno nella comunità, ciascuno secondo le proprie caratteristiche, condizioni capacità. «È questa una chiamata alla ministerialità, che oggi può essere nuova e riguardare non solo diaconi e preti, ma catechisti, ministri straordinari della comunione, missionari. Sapremo come comunità fare spazio a queste vocazioni?».

Da oggi per don Lorenzo, don Samuele e don Luigi comincia l’ulti tratto di strada verso l’ordinazione sacerdotale. La vivranno impegnati nel servizio pastorale in parrocchia. Lorenzo svolgerà l’anno di servizio diaconale nella parrocchia di Stresa; Samuele in questo anno pastorale sarà a Cameri e Luigi vivrà l’ultimo anno che lo separa dal sacerdozio come diacono al servizio delle comunità di Pallanza.