Tragedia sul Monte Rosa: morte due alpiniste residenti nel Vco, in ospedale un giovane novarese

0
MOMO ENTRA A FAR PARTE DELLA “RETE ELISOCCORSO NOTTURNO DEL PIEMONTE”

Sono due giovani residenti in provincia del Verbano Cusio Ossola le alpiniste piemontesi sorprese e uccise da una bufera di neve sul Monte Rosa, a 4.200 metri di quota. Le due vittime sono Martina Svilpo, 29enne di Crevoladossola, e Paola Viscardi, 28enne residente a Trontano. Con loro c’era anche un novarese, Valerio Zolla, ora ricoverato in ospedale, giovane di 27 anni, residente a Pettenasco, nella zona del lago d’Orta.

Le due giovani erano rimaste bloccate da ieri, sabato 3 luglio, a causa del maltempo, sul Rosa, sotto la Piramide Vincent. Il giovane novarese è stato soccorso e portato dall’elicottero in ospedale in Svizzera. Era in stato ipotermico e con un principio di congelamento agli arti. Non è in pericolo di vita. Le due ragazze sono state trovate morte assiderate dal soccorso alpino valdostano, che si era attivato immediatamente nella serata di ieri.

I tre amici avevano raggiunto la vetta nel pomeriggio di sabato, negli istanti in cui è poi sopraggiunta la bufera. I tre, non riuscendo a rientrare, hanno immediatamente lanciato l’allarme. Sono stati raggiunti intorno alle 21 dai soccorritori. Una delle due alpiniste è deceduta poco dopo l’arrivo dei soccorsi, l’altra al Rifugio Mantova, dove è stata trasportata.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here