Sabato a Novara manifestazione di solidarità dei Si.Cobas per Adil Belakhdim, sindacalista travolto e ucciso a Biandrate

0

Manifestazione nazionale con corteo sabato 26 giugno, a partire dalle 15,30, in segno di solidarietà per Adil Belakhdim, il 37enne delegato Si.Cobas, che, venerdì scorso 18 giugno, ha perso la vita a Biandrate, davanti al polo logistico della Lidl, investito e ucciso da un camionista residente in Campania. A organizzare la manifestazione, il Si.Cobas.
Il corteo partirà da largo Pastore e si snoderà lungo corso Cavallotti, baluardo Lamarmora, baluardo Massimo D’Azeglio, largo Bellini terminando in piazza Martiri. Per la predisposizione dei servizi a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica verranno adottate diverse misure preventive. In particolare è previsto il divieto di sosta dalle 8 su largo Pastore, Autostazione, tratto di via San Bernardino da Siena e viale Ferrucci (lato autostazione) per parcheggio bus e auto manifestanti; divieto di sosta dalle 8 anche su baluardo Lamarmora, baluardo Massimo d’Azeglio, largo Bellini (carreggiata sinistra lato Allea), piazza Martiri e su via XX Settembre, carreggiata centrale, su ambo i lati (luogo di ripartenza dei pullman dei manifestanti). E ancora interdizione progressiva a partire dalle 14 della viabilità lungo tutto il percorso del corteo e chiusura totale di piazza Martiri dalle 12. Verranno inoltre deviati i pullman urbani che transitano nell’orario di passaggio del corteo.
“In collaborazione con Prefettura, Questura e forze dell’ordine della città – spiega l’assessore alla Polizia Locale e Sicurezza del Comune di Novara Luca Piantanida – su indicazione della Questura è stato predisposto un servizio di ordine pubblico a fronte di una manifestazione di carattere nazionale che si svolgerà in città. Ci siamo incontrati oggi al Comitato Ordine e sicurezza, convocato dal Prefetto, per stabilire le modalità del corteo. Si è deciso, quindi, di chiudere sostanzialmente tutte le strade che verranno interessate dal passaggio dei partecipanti. Naturalmente potrebbero esserci dei disagi per i cittadini e per i commercianti, ma è fondamentale, prima di tutto, garantire la sicurezza pubblica. Abbiamo lavorato in sinergia proprio a tutela dei cittadini e per fare in modo che una manifestazione di questo genere, in un momento tragico e difficile, si possa svolgere senza particolari problemi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here