Dopo sei ore di confronto, accordo raggiunto tra sindacati e Lidl sui contratti

0

Dopo poco più di 6 ore accordo raggiunto, in Prefettura a Novara, tra organizzazioni sindacali e azienda Lidl sulla vicenda dei contratti applicati ai lavoratori. Un’intesa giunta dunque dopo un’intera mattinata e un intero pomeriggio di confronti e che, intorno alle 17, ha portato a una definitiva intesa, prontamente siglata dalle parti (foto Agenzia Visconti).

Il tavolo era stato richiesto dalle confederazioni Cgil, Cisl e Uil e dal sindacato di base Si.Cobas dopo la morte di Adil Belakhdim, sindacalista di 37 anni, durante lo sciopero di venerdì 18 giugno al centro di distribuzione nell’area logistica di Biandrate, in via Guido il Grande. Nell’accordo è previsto un nuovo incontro tra le parti il prossimo 20 luglio. Nel frattempo il presidio di Biandrate verrà sciolto. In questo periodo di tempo saranno condotte una serie di disamine sulle questioni evidenziate dai sindacati nel corso della riunione, a partire dal rispetto del monte ore. Il prefetto Pasquale Gioffrè: «una trattativa lunga ed estenuante, ma che ha portato a un risultato positivo e a una conclusione rispetto alle istanze avanzate dai lavoratori. L’azienda – ha riferito – si è detta disponibile sulla questione delle risorse umane all’interno, il secondo aspetto riguarda un elemento contrattuale, ossia il passaggio da quelli che, al momento, sono i contratti a tempo determinato da part time a full time e, quindi, l’ultimo aspetto che riguarda il riconoscimento di qualifiche che erano state riconosciute in passato e sulle quali poi invece è stata fatta retromarcia e che adesso dovrebbero essere ripristinate. Sono tutti soddisfatti». Il segretario generale di Cgil Novara e Vco, Attilio Fasulo: «Si tratta di un primo importante passo. Un risultato che va ascritto alla lotta di tutta questa gente che ha lottato e all’unione tra tutti i sindacati. La lotta comunque prosegue». Pape Ndiaye, responsabile Si.Cobas Milano: «un risultato di tutti voi – ha detto, rivolgendosi ai lavoratori che, dalle 10 di stamani, aspettavano in piazza l’esito dell’incontro – e grazie a un’importante unione di intenti. Ora dobbiamo proseguire». Lidl in un comunicato: «Lidl Italia conferma di aver preso parte questa mattina a un incontro organizzato dalla Prefettura di Novara a cui hanno partecipato i rappresentanti delle organizzazioni sindacali a livello territoriale. L’incontro si è svolto nel consueto clima di confronto che caratterizza da sempre l’approccio alle relazioni sindacali e ha rappresentato un’ulteriore occasione per proseguire nella valutazione di alcune istanze operative specifiche della piattaforma di Biandrate. Il risultato dell’incontro è la definizione e condivisione di un percorso comune, volto a trovare una soluzione alle tematiche rappresentate dalle parti sociali. Le parti hanno convenuto di fissare un nuovo incontro in Prefettura a Novara il 20 luglio prossimo».

All’esterno molti lavoratori hanno gridato a gran voce, “Adil, Adil uno di noi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here