Al Coccia di Novara torna l’operetta con la “Vedova Allegra”

0
Novara,m l'anno si apre con

Dopo il Galà di Capodanno la stagione del Coccia riprende sempre con un tocco di leggerezza. Sabato 13 alle 21 e domenica 14 alle 16, torna un classico dell’operetta, “La Vedova allegra”. E torna con i protagonisti che già la portarono in scena nel capodanno 2012, tra loro Armando Ariostini (nei panni del barone Mirko Zeta) e la novarese Marta Calcaterra (nei panni della moglie Valencienne). Ruolo cameo quello di Daniela Mazzucati

Ambientata nella Parigi di inizio ‘900, “La Vedova Allegra” è un frivolo intreccio di storie di amori tra altolocati e di astuzie per non prosciugare le sostanze di famiglia. Tutto si svolge all’ambasciata del Pontevedro a Parigi, dove l’arrivo di Anna Glavari (Manuela Bisceglie), giovane vedova del ricco banchiere di corte, getta scompiglio: nel caso infatti passasse a seconde nozze con un francese la Banca nazionale pontevedrina perderebbe la sostanziosa dote della vedova. Il cancelliere dell’ambasciata Njegus si mette alla ricerca di un potenziale pretendente e sceglie il conte Danilo, che però aveva già intrecciato una storia, finita male, con la bella vedova e non ne vuole più sapere. Ma il lieto fine arriva, con la bella Anna Glavari non più “vedova allegra” ma felice consorte del conte Danilo.

Ingresso da 35 a 18 euro secondo i posti. Ridotti da 28 a 14 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here