Il Novara vince con il Fossano ed è a un passo dal sogno

0

 

Il Novara vince 4 a 0 contro il Fossano e grazie alla contemporanea sconfitta per 4 a 1 della Sanremese con il Ligorna si porta a più otto in classifica sull’inseguitrice a tre giornate dal termine del campionato.

A Gozzano gli azzurri potrebbero festeggiare la promozione vincendo oppure anche in caso di non vittoria della Sanremese con il Sestri Levante.

In tre giorni gli azzurri hanno infatti guadagnato cinque punti con due 4 a 0 dimostrando di essere in palla.

Un successo meritato quello di oggi e arrivato grazie alle reti di Gonzalez che ha sbloccato su rigore nella prima frazione e alle successive marcature di Vuthaj (doppietta) e Laaribi sono valsi i giusti primi festeggiamenti al termine della gara.

Grande soddisfazione a fine gara da parte di mister Marchionni che comunque non vuole abbassare la guardia fino a quando la matematica non darà la certezza: «Questa giornata è frutto del lavoro fatto domenica. Avevo detto che sarebbe stata una settimana decisiva, fare otto gol in due partite senza subirne è una grande soddisfazione e non c’è nulla di scontato. I ragazzi credo che abbiano capito il momento, tutti hanno dato la loro disponibilità, questo è un gruppo. Il fatto che alla fine Vuthaj abbia dato la palla per tirare l’ultimo rigore dimostra che non ci sono gelosie in questo gruppo che sa di famiglia. Per un allenatore fare un gruppo è determinante. Miei meriti? Ho sempre detto e continuo a dire che quando si vince il merito è della squadra. Gozzano? Bisognerà avere la testa e le gambe giuste fino a quando la matematica non ci darà ragione».

Marchionni dà poi i meriti all’ex ds Di Bari: «La squadra l’ha creata lui, è giusto riconoscere i meriti del direttore». Il nuovo ds Cordone? «E’ una persona che ci sta dando una mano importante. E’ riuscito a risolvere quelle piccolezze che mancavano, si è messo subito al lavoro». 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here