Sono uno sguardo sulla difficile congiuntura attuale, ed insieme una riflessione sul futuro, quelle che fa Pier Luigi Loro Piana. «La storia – dice – ci aveva già messi in guardia ma non abbiamo imparato la lezione. Soprattutto non siamo stati in grado di provvedere per evitare il ripetersi degli errori. Già nel 1974 e 1975, siamo stati investiti dalle difficoltà provocate dalla crisi petrolifera».

Eppure segnali positivi ci sono. Come non perdere il treno di questa “ripresina”? «Puntare sui giovani – disegnatori, tessitori, chimici – che possono imparare i segreti della tradizione ma con una visione del mondo».

Sul nostro giornale, in edicola e disponibile online da venerdì 18 febbraio, un’ampia intervista all’imprenditore a capo del colosso mondiale nel campo della lavorazione dei tessuti, con le radici in Valsesia.

 

  

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here