Distretto Valsesia e Cusio: i “metallurgi” che sfidano il futuro

Intervista al priore del distretto Valsesia e Cusio Savino Rizzio

0
metallurgici distretto valsesia

I produttori di valvole e rubinetti, più orientati all’esportazione e ai mercati internazionali, risentono meno delle “fortune” economiche italiane.

Nel “distretto” della Valsesia e del Cusio si tratta di 200 aziende che danno lavoro a qualche decina di migliaia di persone e rappresentano alcuni miliardi di fatturato.

Questo comparto industriale – da cento anni – indica un priore. Quello in carica (da due mesi) è Savino Rizzio, titolare della Vir e con un curriculum prestigioso che lo ha portato – limitandosi a un paio di citazioni – alla presidenza della Confindustria regionale e al titolo di cavaliere del lavoro.

In occasione dell’ultima conviviale del Rotary (presidente Paolo Arienta) Rizzio ha presentato ai soci del Valsesia alcuni fra gli ultimi priori.

Ferruccio Morganti di Gozzano è titolare di un’azienda che produce guarnizioni per valvole. Maura Zanfa è stata la prima donna a rivestire la carica di priore e rappresenta la Galvano Tecnica.

Pietro Prosino vive e lavora a Grignasco dove si occupa della produzione di anelli per filatura. Ancora: Franco De Corte che è socio Rotary dove svolge l’incarico di prefetto, Renata Bosatra contitolare di un’azienda stampatrice di ottone e Stefano Allesina di Armeno che è stato il priore l’anno scorso.

L’intervista a Savino Rizzio sul nostro settimanale  in edicola da venerdì e disponibile online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here