Verbano, il caro bollette si fa sentire forte. Parlano i sindaci

Il caro bollette è un problema nel Verbano. Ne parlano i sindaci di Verbania, Ghiffa, Baveno, Cannobio.

0

Rincaro energetico: i sindaci si preparano alla “batosta” in arrivo. A Verbania Silvia Marchionini è pronta a mettere in campo misure straordinarie e, contemporaneamente, lavora sulla prevenzione attraverso l’efficientamento delle strutture comunali, per affrontare il caro bollette.

«Al momento non ho ancora ricevuto segnalazioni dirette di situazioni particolari – spiega. – Leggo quanto avviene e nel frattempo ho chiesto all’Unione Industriali un incontro per il prossimo martedì 15 febbraio. Attendo di capire le scelte del Governo, ma non escludo di pensare a un bando ad hoc per chi è in difficoltà, imprese o famiglie».

Intanto l’amministrazione corre ai ripari, pensando a come ridurre consumi e sprechi delle strutture sportive. Nel bilancio del 2022, appena approvato dal Consiglio comunale, sono state previste apposite risorse. «Centonovantamila euro – dice il sindaco Marchionini – sono previsti per una nuova vasca per la piscina, meno profonda e che quindi richieda meno energia; e 264 mila euro per un impianto di illuminazione della pista di atletica a Sant’Anna». Non solo. «Proprio in questi giorni – conclude Marchionini – abbiamo partecipato a un bando per ottenere i fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza per un progetto che riguarda l’efficientamento energetico della scuola Mario Tozzi di Suna per un importo di 420 mila euro».

Ne parlano assieme al sindaco di Verbania, in un servizio sul nostro settimanale  Il Verbano (edizione Nord), i sindaci di Ghiffa, Baveno, Cannobio,  in edicola da venerdì 11 febbraio 2022 e disponibile anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here