Novara, Cavalcavia Porta Milano, i cittadini: «Manca la rampa per le bici». L’assessore: «Sarà realizzata»

0

«Facciamo una fatica enorme, oltretutto rischiando di cadere e farci male. Non se ne può più, chiediamo a gran voce una rampa per facilitare il trasporto delle biciclette sulle scale da una parte all’altra del cavalcavia. Chi deve occuparsene lo faccia prima possibile». La questione della totale assenza di una rampa sulle scale del cavalcavia di Porta Milano, da ormai diversi mesi alle prese con straordinari lavori di manutenzione, è sempre più d’attualità. In mezzo le vibranti polemiche degli abitanti della zona, ma non solo, che giornalmente sono obbligati a un vero tour de force per trasportare il proprio mezzo, ovviamente ‘in spalla’, dalla scalinata all’intersezione tra i corsi Milano e Trieste fino a quella che scende verso viale Manzoni e viceversa. E’ stata riaperta lo scorso settembre ma alcuni problemi si trascinano senza soluzione da quella data.

L’ASSESSORE PAGANINI: «I LAVORI SONO UNA PRIORITA’ E SARANNO REALIZZATI»

Conferma del crono-programma dei lavori, che, causa emergenza Covid-19, hanno riportato un mese di ritardo e richiesta, da parte dell’assessore ai Lavori pubblici, Mario Paganini, di procedere quanto prima alla realizzazione dello scivolo in grado di agevolare il passaggio delle biciclette da un lato all’altro del cavalcavia Porta Milano. «L’altro giorno abbiamo avuto un nuovo incontro con l’ingegnere della ditta che si sta occupando dei lavori in quel sito – spiega Paganini – pertanto ci è stato assicurato che entrambe le scalinate verranno dotate dello scivolo idoneo sia per le biciclette che per i passeggini. Effettivamente sono lavori necessari e proprio in quest’ottica ci eravamo già mossi a suo tempo per definirne la priorità. Questo intervento, tra l’altro, era già in programma, adesso ci siamo impegnati per anticiparne l’inizio, così da venire incontro alle esigenze soprattutto di mamme e persone anziane».

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here