Gozzano ricorda padre Claudio Crimi

0

Nell’ora del tramonto di ieri, venerdì 19 giugno, festa del Sacro Cuore di Gesù a cui è dedicata la comunità comboniana di Gozzano, è stato richiamato alla Casa del Padre a riscuotere il compenso del suo lungo lavoro nella vigna del Signore, padre Claudio Crimi, superiore della Casa, o meglio, coordinatore, come preferiva definirsi lui per sottolineare che siamo tutti uguali, ma con diversi ruoli.

A Gozzano era giunto nel 2013 concluso il suo impegno missionario ad extra nel 2006 e poi a Roma come assistente dell’Acse, l’associazione che si occupa di giovani immigrati. Aveva lasciato il Mozambico  per motivi di salute, divenuta sempre più cagionevole per la concomitanza di più patologie. Le sue condizioni si sono aggravate da un anno a questa parte e gli ultimi mesi li ha trascorsi in vari ospedali, a Borgomanero, Novara, Veruno, Milano.

Classe 1940, ordinato sacerdote nel 1963 dal cardinale di Genova Giuseppe Siri, la sua attenzione per i deboli e i poveri, in particolare del Terzo Mondo, lo portano alla scelta missionaria dei Pardi Comboniani. Frequenta il biennio del noviziato a Gozzano  e dopo un periodo in Spagna parte per l’Africa. Nel 2013 torna a Gozzano come superiore della piccola comunità di missionari anziani, spendendosi in toto per il Vangelo e per la giustizia. Porta il suo messaggio evangelico nelle parrocchie della diocesi di Novara e del Piemonte. Cosa possiamo fare noi, ognuno di noi per vincere le ingiustizie, è la domanda insistente e appassionata delle sue omelie calorose e delle conversazioni.

I funerali, presieduti dal cardinale Angelo Bagnasco, suo amico, saranno celebrati martedì 23 giugno alle 11.45 nella basilica dell’Assunta di Sestri Ponente.

A Gozzano padre Claudio sarà ricordato con una Messa venerdì 26 alle 20.30 in basilica.

Rocco Fornara

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here