Coccia “a domicilio” col servizio navetta

0
Coccia, regna il caos sul nuovo direttore

Un progetto innovativo per un teatro di tradizione come il Coccia, mirato ad allargare la cerchia di utenti e pubblico. Si intitola “Prossima fermata teatro Coccia” la nuova iniziativa che partirà dal 3 dicembre grazie al coinvolgimento, a fianco della Fondazione Coccia, anche di Provincia, Sun Spa e Atl. In sostanza si tratta di incontri pubblici resi possibili da amministrazioni comunali del territorio e associazioni culturali locali, per presentare spettacoli scelti dal cartellone 2018-19 del Coccia; e via via si cercheranno nuove collaborazioni. In un secondo momento chi vorrà partecipare agli spettacoli presentati, potrà usufruire, contattando il teatro nelle modalità che verranno fornite, del servizio navetta gratuito realizzato in collaborazione con la Sun. La presentazione del nuovo progetto nel foyer del Coccia, mercoledì, con il direttore Corinne Baroni, il presidente della Provincia Federico Binatti, il consigliere provinciale Ivan Degrandis (con delega a Turismo e Marketing territoriale, Sport, Politiche giovanili e culturali), Elisabetta Franzoni (assessore comunale allo Sviluppo del Territorio) e Gaetanino D’Aurea, presidente Sun. Il primo incontro con le realtà locali sarà ad Arona, il 3 dicembre alle 18 nell’aula magna del Comune di Arona per presentare il pucciniano “Gianni Schicchi” in scena il 14 e 16 dicembre e “Fantasio-Fortunio” di Testoni in scena, fuori abbonamento venerdì 21 dicembre. A questi due spettacoli al Coccia si aggiungerà un concerto sinfonico ancora da definire.

Servizio completo sul giornale oggi in edicola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here