Il Ferrini di Verbania premiato a Roma da Caritas e Ministero dell’Istruzione

0
premiazione a Roma concorso Caritas

«L’Istituto Ferrini di Verbania è ancora una volta il primo a livello nazionale. In due anni è la terza volta che veniamo premiati a Roma dal Ministero». Sono le parole rilasciate a caldo dal preside dell’Istituto Ferrini-Franzosini di Verbania, Santino Mondello, al termine della cerimonia svoltasi questa mattina, venerdì 18 maggio, presso la sala delle comunicazioni del Ministero dell’Istruzione, università e ricerca a Roma.

L’occasione è stata la premiazione dei vincitori del concorso “Liberi da… liberi di…” promosso a livello nazionale dalla Caritas Italiana e dal Miur. Il Ferrini è risultato vincitore nella sezione delle scuole secondarie superiori, insieme al Liceo scienze umane “Amedeo di Savoia, duca d’Aosta” di Padova; l’Istituto scolastico Cpia di Udine; il Liceo “Marie Curie” di Giulianova; e il Liceo scienze umane “Virgilio” di Pozzuoli.

A consegnare il premio è stato don Francesco Soddu, direttore di Caritas italia, insieme a Rosa Bruna De Pasquale, capo dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Miur, e Tiberio Timperi, giornalista e conduttore televisivo.

Gli studenti nei mesi scorsi  hanno avuto modo di riflettere in classe sulle diverse forme di “dipendenza”, come droghe, alcool, gioco d’azzardo, shopping compulsivo, dipendenza patologica da lavoro, cyberdipendenza; per poi rielaborare il tutto in un lavoro multimediale, che tenesse conto anche dell’importanza del fare rete tra le diverse agenzie educative: famiglia, scuola e enti del territorio.

Per il Ferrini ad essere riconosciuto meritevole a livello nazionale è stato il video realizzato da  Elena Bettoni e Sofia Slobodyanyuk, studentesse della classe 4 A Grafica e Comunicazione, seguite dalla professoressa Maria Chiara Tomasi che si dice «soddisfatta per il risultato ottenuto, frutto di un lavoro enorme. Vedere i nostri studenti premiati per quanto si impara sui banchi di scuola è di stimolo per fare sempre meglio».

Nello specifico il video delle due giovani studentesse di Verbania si intitola “Il tunnel delle dipendenze” ed è stato realizzato con la tecnica dell’animazione digitale, «perché è di facile comprensione e divulgazione, grazie alla semplicità del suo linguaggio espressivo», come loro stesse hanno spiegato questa mattina a Roma di fronte alla platea. La storia raccontata da Elena e Sofia è ambientata in un vagone della metropolitana, che in questo caso rappresenta il “tunnel delle dipendenze”, dove il protagonista entra e si accorge di essere circondato da persone intrappolate nelle loro dipendenze. Da qui nascono una serie di situazioni fino allo slogan finale che recita “Non hai bisogno di tutto questo, ritrova la tua libertà”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here