Mancano i medici: la situazione si aggrava

0
Foto Siciliani-Gennari/SIR

E’ sempre più allarme medici di famiglia anche per l’Alto Novarese. Un problema nazionale, perché in appena due anni, quasi 3 milioni di cittadini italiani sono rimasti senza medico di famiglia. Hanno dovuto trasferirsi da un altro professionista, che ha così visto aumentare i suoi assistiti. Nel 2019 in Italia lavoravano 42.428 medici di famiglia. L’anno scorso il dato è sceso a 40.250. Non si è riusciti cioè a sostituire 2.178 professionisti, il 5%. Per l’Alto Novarese la situazione sta addirittura peggiorando, come spiega il segretario di Fimmg, il principale sindacato dei medici di famiglia, il dottor Savio Fornara: «La campagna di reclutamento non riesce a colmare le esigenze: è stato coperto solo un posto su quattro di quelli mancanti. E i pensionamenti si stanno moltiplicando, di fronte ad un turn over sempre meno adeguato». Il problema nasce da lontano.»Per 20 anni e più le borse di medicina generale sono state del tutto insufficienti e non servivano a sostituire chi usciva. Non era una programmazione basata sulle reale carenze». Che suggerimento può arrivare da chi ha svolto la professione per tanti anni ed oggi è in pensione?

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona centrale della diocesi di Novara – L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione – in edicola da venerdì 18 novembre 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.