Oftal Novara, saranno 370 i pellegrini con il vescovo a Lourdes

0
Lourdes

Ritornare nei luoghi di Bernadette, per una preghiera alla Grotta, per dire grazie, per offrire il proprio tempo agli ammalati accompagnandoli nel cammino. Il pellegrinaggio diocesano dell’Oftal a Lourdes – dal 25 al 29 luglio – avrà quest’anno il sapore di un «incontro atteso, un ritorno alla normalità, come prima del Covid – spiega il presidente dell’Oftal della diocesi Stefano Crepaldi -. Partiremo sicuri di vivere il pellegrinaggio, che sarà un’esperienza di servizio, di condivisione, di incontro, senza le limitazioni che aveva portato la pandemia».

Prima di tutto, i numeri, dicono da soli del ritorno alla normalità. Saranno 370 i pellegrini della diocesi di Novara, che con il vescovo Franco Giulio arriveranno a Lourdes in aereo e in bus e con due bus ambulanze. Con loro, ci saranno un centinaio di fedeli della diocesi di Tortona, con il vescovo Guido Marini. «Ci saranno un centinaio di dame e barellieri, giovani e adulti che desiderano offrire il proprio tempo agli ammalati a Lourdes, facendo loro assistenza, spingendo le carrozzine, supportandoli nei momenti dei pasti – ricorda Crepaldi -. È un vero e proprio ritorno all’esperienza di servizio nell’Oftal». In particolare, ci sarà un gruppo di ragazzi di Omegna, che vivranno il pellegrinaggio nel segno dell’attenzione ai più deboli. «Un percorso che in passato hanno fatto anche altre parrocchie. È significativo che i ragazzi accolgano ora, in questa prima estate senza limitazioni, una proposta di servizio come questa».

I ragazzi aiuteranno nel servizio ai più deboli. «Saranno con noi una quindicina di persone che necessitano assistenza continua, alcuni malati oncologici, uomini e donne anziani con difficoltà nella deambulazione – riprende il presidente dell’Oftal –. Prenderà parte al pellegrinaggio anche un gruppo di “Noi come voi”, tra cui ci saranno alcuni giovani disabili».

Senza limitazioni anche il programma: «vivremo tutti i momenti previsti tradizionalmente dal programma, dalla fiaccolata, fino al saluto conclusivo con i fazzoletti bianchi  – conclude – e torneremo, finalmente, a vivere il passaggio sotto alla grotta della Madonna».  

Tutte le notizie dalla nostra diocesi sul settimanale, su tutte le edizioni, in edicola da venerdì 1 luglio 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here