Il Grest ad Arona riempie l’estate di amicizia

0

È iniziato anche ad Arona il tempo dell’estate, tempo di svago, di riposo, di divertimento. Ma per chi vive l’esperienza di oratorio come Sara, Daniele e tanti altri giovani, tempo di estate è associato ad una sola parola: Grest. «Noi animatori – ci dichiara Sara – durante le giornate di Grest ci impegniamo a far divertire i ragazzi e educarli, li facciamo diventare più responsabili e più autonomi. Le mattinate sono concentrate per lo più sulla riflessione, che é svolge dopo i balli e la preghiera. Ogni classe, con il proprio animatore va in un aula e incomincia a pensare alla parola del giorno e a confrontarsi. Dopo questo momento di condivisione ci ritroviamo tutti sotto al tendone per fare la merenda così da essere carichi per i giochi del mattino. Successivamente c’è il pranzo e poi i laboratori che durano un’ora nella quale i bambini possono scegliere tra giornalino/social, balli, sportivo, lavoretti e teatro. Dopo i lavoratori c’è una merenda e una pausa libera dove i bambini si possono divertire ai calcetto, nel campo da basket o giocare a schiaccia sette. Dopo questo momento libero c’è di nuovo un gioco che dura all’incirca un’ora e quando finisce sono le 17.30 e i bambini prendono il proprio zaino e aspettano di essere chiamati.

L’articolo integrale di don Samuele Pizzolato, coadiutore di Arona e il fotoracconto del Grest di Sergio e Franco Filipetto sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona centrale della diocesi di Novara – L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione – in edicola da venerdì 24 giugno 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here