Ballottaggio ad Omegna: terzo incomodo l’astensione

0
Omegna palazzo comunale

L’appuntamento decisivo è arrivato. Il momento della verità, che ci dirà chi, tra Alberto Soressi e Paolo Marchioni, gli omegnesi sceglieranno come sindaco. Ed in queste ultime ore di campagna elettorale, entrambi i candidati hanno affilato le armi e lanciato gli ultimi appelli, per stanare gli indecisi e per portare alle urne chi magari due settimane fa è rimasto a casa. Su una cosa entrambi concordano. “Speriamo che l’affluenza sia maggiore, perchè è giusto che per le elezioni comunali i cittadini scelgano” le parole di Soressi e Marchioni. Sulla scheda per primo il nome di Soressi, che ribadisce la sua ricetta. “Vogliamo una Omegna che riparta, che non sia più isolata, che conti e che sappia essere punto di riferimento. Vogliamo un’amministrazione capace di ascoltare i problemi e risolverli: il comune per noi deve essere un porto sicuro, non una cosa astratta e lontana dai cittadini come è stata in questi anni. Vogliamo una città a misura di tutti, bambini, giovani coppie, famiglie ed anziani, una città che sappia credere in se stessa ed investire nel futuro: una città aperta, dinamica, solidale. E noi ci poniamo in grande contrapposizione a chi ci ha preceduto, che non ha saputo avere una linea guida, con un finale di amministrazione francamente indecoroso” le parole di Soressi.

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona settentrionale della diocesi di Novara – Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano – in edicola da venerdì 24 giugno 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here