A Novara San Rocco senza più servizi, la protesta dei residenti

0

San Rocco è un quartiere che, grazie alla scuola, ha accolto i vari flussi migratori, arrivando a una perfetta integrazione. Ora, però, il rischio è che quanto costruito, anche sotto altri aspetti, possa perdersi e Novara fermarsi in corso della Vittoria, poco prima di via Gibellini, che percorre per intero San Rocco. Un peccato se si considera che nel quartiere insistono realtà come l’associazione La Logica del Cuore, un Centro d’ascolto molto attivo e una parrocchia in grado di gestire un Grest con tanti ragazzini. Oltre a una significativa società sportiva volleystica. Il timore che il quartiere possa essere «abbandonato» è di molti residenti che, in questi anni, hanno visto sparire servizi. Dal supermercato sino alla banca e allo sportello bancomat. Ma a mancare, rilevano, è anche il postamat, che le Poste del quartiere non hanno. La paura più grande è la possibile chiusura della scuola media di via Parini, che, grazie a un ‘tam tam’ degli abitanti, che in due giorni hanno raccolto 800 firme, negli scorsi mesi, è stata salvata e almeno per il 2022-2023 ci sarà ancora. «Per un quartiere di 3mila persone – rilevano – soprattutto anziani, è un disagio. San Rocco è ormai un quartiere morto, ma noi vogliamo rinasca».

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona sud della diocesi di Novara – L’azione, l’Eco di Galliate, il Cittadino Oleggese, il Ricreo – in edicola da venerdì 17 giugno 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here