Elezioni a Omegna, la sfida tra Marchioni e Soressi va al secondo tempo

0
Omegna palazzo comunale

Servirà il ballottaggio tra Paolo Marchioni e Alberto Soressi. Il sindaco di Omegna uscirà dopo un secondo turno di consultazioni elettorali. Il 26 giugno, gli omegnesi saranno chiamati alla scelta tra la coalizione di centrodestra che sostiene il sindaco uscente e quella di centrosinistra che appoggia lo sfidante. La speranza è che quel giorno ci sia una maggiore partecipazione perchè il dato relativo all’affluenza – il 44,78% – è oggettivamente uno schiaffo alla città e a chi vuole rappresentarla. Marchioni si presenta al ballottaggio con il 38,84%, mentre Soressi ha ottenuto il 33,85%. Per Daniele Berio, candidato di Omegna Si Cambia, il 22,87%: i suoi 1280 voti, al ballottaggio, saranno determinanti. E una importanza non relativa la avranno anche gli elettori di Marco Ubbiali, che ha ottenuto 249 voti, pari al 4,45%. . La lista civica Omegna Si Cambia è il primo partito in città, con un significativo 23,11% , con una crescita percentuale di 7 punti e di 180 voti rispetto a cinque anni fa. A trascinare il gruppo Mauro Empolesi e Lucia Camera che sono stati i più votati. Clamoroso il successo del primo che ha fatto registrare il record storico di preferenze con 351 voti: 164 per la Camera.

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona settentrionale della diocesi di Novara – Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano – in edicola da venerdì 17 giugno 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here