Dalla diocesi di Novara a Roma per l’Incontro delle famiglie

0
Foto Freepik / Sevinpetro

Capire come l’amore familiare possa diventare uno stile nella propria famiglia, nelle relazioni con le famiglie che si incontrano, nella propria parrocchia, nella Chiesa diocesana. Per riuscire, in questo modo, a non lasciare indietro nessuno, «proprio come si fa in famiglia: ascoltare e comprendere nuovi modi per camminare insieme». Con questo desiderio, Alessandro Sacchetti ed Elisa Pavesi, una coppia della parrocchia di Sant’Agabio di Novara, parteciperà al 10° incontro mondiale delle famiglie a Roma. Dal 22 al 26 giugno prenderanno parte all’appuntamento a Roma, a nome delle famiglie della Diocesi di Novara. «Parteciperemo assieme ai nostri figli, Simone, Matteo e Davide, che hanno 18,14 e 10 anni – spiega Alessandro Sacchetti -. A Roma rappresenteremo le famiglie piemontesi, assieme a una coppia di Asti».

Alessandro ed Elisa, che da oltre 15 anni si occupano dei corsi di accompagnamento al matrimonio in parrocchia, collaborano con l’Ufficio diocesano per la Famiglia. «Un impegno che non è solo servizio, ma anche occasione di formazione personale, di coppia e come famiglia», ricordano. E proprio come un servizio per la Chiesa diocesana, ma anche come un’opportunità di riflessione e di formazione Alessandro ed Elisa andranno a Roma, per vivere delle giornate di incontro con altri 2mila delegati provenienti da tutto il mondo. «Cercheremo di ascoltare le altre famiglie, gli operatori di pastorale familiare, i testimoni che racconteranno le propri esperienze vicine e lontane di famiglia, di corresponsabilità nella Chiesa in un momento complesso come quello che stiamo vivendo. E poi, lo racconteremo a casa. Riporteremo l’eco dell’incontro nella nostra diocesi, in parrocchia e anche nella nostra famiglia». Mentre a Roma i delegati vivranno cinque giornate, durante le quali ci saranno un festival di apertura in Aula Paolo VI, tre giorni di congresso e la celebrazione della Messa con il Papa in Piazza San Pietro, nelle diocesi ci saranno eventi “diffusi”. A Cannobio il 26 giugno ci sarà la Giornata diocesana della Famiglia, che ha in programma la messa presieduta dal vescovo, stand nelle vie del centro storico, la processione dalla collegiata sino al Santuario della Pietà. «Questo 10° incontro mondiale delle famiglie è davvero un incontro per tutti, dove l’incontro tra le famiglie, la preghiera, la testimonianza e il servizio saranno messi al centro. E non solo per gli operatori di pastorale familiare, ma per tutti: iniziative come la Festa delle famiglie di Cannobio saranno un appuntamento per le giovani coppie, per gli sposi che sono diventati nonni, per i bambini, per i ragazzi che stanno crescendo, per i fidanzati che si stanno preparando al matrimonio. Per tutti, perché la pastorale familiare è così. Siamo certi che vivremo un’esperienza di questo tipo anche a Roma, assieme ai nostri figli, e, come delegati piemontesi, di poter comprendere come ancora di più, possiamo diventare una famiglia e una comunità cristiana inclusiva e attenta».

 

Notizie e approfondimenti dalla diocesi di Novara sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 17 giugno 2022 e disponibile anche online, in tutte le edizioni: 

– Edizione Nord: Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano

– Edizione Centro: L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione

– Edizione Sud: L’azione, l’Eco di Galliate, il Cittadino Oleggese, il Ricreo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here