Ricognizione canonica del venerabile Beltrami a Omegna

0

Ha avuto luogo ad Omegna la ricognizione canonica dei resti mortali del Venerabile Andrea Beltrami, salesiano sacerdote (1870-1897). Su richiesta del Postulatore della Congregazione salesiana, don Pierluigi Cameroni, e dopo aver ottenuto il nulla osta della Congregazione delle Cause dei Santi, il Vescovo di Novara ha delegato il don Fabrizio Poloni a presiedere alle operazioni richieste, coadiuvato dagli altri membri del Tribunale: don Andrea Primatesta, promotore di giustizia, don Luca Longo, notaio, Antonio De Consoli, perito medico. Il lavoro di trattamento conservativo è stato affidato a Luciano Griggio, diacono, esperto in tale campo. A distanza di oltre un secolo dalla traslazione e tumulazione del Venerabile dal cimitero cittadino alla Collegiata di S. Ambrogio in Omegna, si è resa necessaria tale operazione in vista del trattamento conservativo dei resti mortali e a seguito del movimento di preghiera e di interesse che in questi anni accompagna la figura e la testimonianza del giovane prete salesiano, omegnese di nascita, grazie all’azione pastorale del parroco don Gianmario Lanfranchini e del gruppo di preghiera che si è costituito per promuovere la causa di beatificazione dell’illustre omegnese.

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona settentrionale della diocesi di Novara – Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano – in edicola da venerdì 20 maggio 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here