La “Campana della pace” unisce Novara a Coblenza e all’Ucraina

0

Novara e Coblenza unite da una “Campana della Pace”. È stata la città tedesca a portare nel cortile del Broletto, nel gemellaggio che la unisce al nostro capoluogo, questo grande manufatto (300 quintali), nato da un progetto di Michael Patrick Kelly, cantante e attivista. La campana è nata fondendo resti di materiale bellico risalente alla Seconda guerra mondiale trovato durante alcuni scavi. La campana, giunta in città grazie all’Associazione per i gemellaggi novaresi, è stata fatta risuonare dal vescovo Franco Giulio Brambilla e da padre Yuriy Ivanyuta della comunità ucraina.

Inaugurazione campana della Pace, Novara – YouTube 

 

La mattinata ha visto gli interventi di studenti del Casorati, del Mossotti, della Buscaglia e dell’Ipsia Bellini. A loro il compito di eseguire alcuni brani musicali e leggere una serie di testi.

La campana è rimasta nel cortile del Broletto per alcuni giorni, salvo poi tornare a Coblenza.


Articolo completo sul settimanale in edicola

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here