Fede, tradizione e sport alla festa del Crocifisso di Saccamiglio

0

Ormai si deve mettere in conto. Ogni anno la festa del Crocifisso del rione Saccamiglio è sempre a rischio pioggia o rovescio temporalesco, e anche questa edizione, celebrata lo scorso fine settimana, non ha tradito l’aspettativa. Nel primo pomeriggio di domenica, uno scroscio, fortunatamente durato pochi minuti, ha fatto temere la sospensione del programma riservato ai bambini e a un pubblico di genitori e nonni. I più ottimisti si sono fermati trovando riparo sotto le grondaie in attesa del ritorno del sereno, e sono stati premiati. Per loro il comitato ha ideato i giochi più vari e divertenti, di quelli che nel contempo allenano anche l’intelligenza. L’evento più atteso è stata la corsa con le carioline, in coppia per fasce di età. L’ampia piazza Ardicini, dove convergono ben sei strade, era chiusa al traffico fin dal mattino per la celebrazione della Messa presieduta dal parroco don Enzo Sala e accompagnata dal corpo musicale Martinetti dopo due anni di giustificata assenza. Da alcune decine di anni, a quella del Crocifisso è stata abbinata la festa della Pietà di Ucria, patrona del paese di provenienza di molti immigrati originari di quella meravigliosa terra sicula e ben integrati nel tessuto malgascino. 

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona centrale della diocesi di Novara – L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione – in edicola da venerdì 13 maggio 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here