Santuario di Boca, primavera di normalità con il ritorno dei pellegrini

0

Al Santuario del Santissimo Crocifisso di Boca, la riapertura del ponte sullo Strona, dopo quasi due mesi e mezzo di chiusura, ha contribuito a un ritorno a un clima di normalità. Le celebrazioni pasquali, in realtà, non hanno risentito del fatto che il Santuario si poteva raggiungere solo lasciando l’auto nel parcheggio messo a disposizione dal gruppo Alpini di Boca e percorrendo l’ultimo tratto di strada a piedi, oppure facendo il giro “lungo” da Grignasco: «La domenica delle Palme, abbiamo registrato un flusso inaspettato di fedeli ai livelli antecedenti la pandemia: tutti i ramoscelli di ulivo sono andati esauriti in breve tempo – spiega padre Fiorenzo Fornara Erbetta, rettore del Santuario –. Anche per il triduo pasquale, la veglia e il giorno di Pasqua, le presenze sono state ai livelli consueti. Uno degli strascichi che ha lasciato la pandemia, è che alcune persone che venivano assiduamente tutte le domeniche, non hanno ancora ripreso a venire, ma qualcuno dopo due anni è tornato a confessarsi, soprattutto quelli che si recavano nella propria parrocchia a vivere la penitenza comunitaria e sentivano l’esigenza di un’assoluzione personale».

L’articolo integrale sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 6 maggio 2022 e disponibile anche online, in tutte le edizioni: 

– Edizione Nord: Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano

– Edizione Centro: L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione

– Edizione Sud: L’azione, l’Eco di Galliate, il Cittadino Oleggese, il Ricreo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here