Furto alla farmacia Beltrami. La Polizia ferma gli autori. Un arresto e una denuncia

0

La Volante della Polizia di Stato di Novara, nella tarda serata di sabato 7 maggio, è intervenuta alla farmacia Beltrami di corso della Vittoria, a seguito di un allarme antirapina giunto alla sala operativa. L’intervento, come riportato in un nostro precedente articolo, poco prima della mezzanotte.

Giunti sul posto gli operatori hanno notato un soggetto, che, alla vista della Volante, si dava alla fuga verso il centro cittadino. Successivamente gli Agenti hanno potuto scorgere, attraverso le vetrine della farmacia, la presenza di un altro soggetto, con volto coperto, che stava tentando di nascondersi all’interno di un corridoio del locale.

Sul posto intanto era giunto il responsabile della farmacia, che apriva la porta principale facendo entrare i poliziotti.

Una volta all’interno dell’esercizio commerciale, gli operatori della Squadra Volante sono riusciti a fermare il soggetto, che si era nascosto all’interno del bagno e aveva provato a darsi alla fuga frantumando una finestra.

L’uomo, di origine marocchina, è stato così accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito e veniva tratto in arresto per furto aggravato e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e soggiorno irregolare sul territorio nazionale.

Negli stessi momenti, su segnalazione della sala operativa, un altro equipaggio si dirigeva verso piazza Garibaldi, in quanto un utente, che aveva assistito alla scena precedente, aveva segnalato la presenza del primo soggetto, quello che era riuscito a fuggire.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno individuato un minore di origine marocchina, che hanno bloccato e portato in Questura, dove veniva denunciato per furto aggravato in concorso, resistenza a pubblico ufficiale, false generalità e soggiorno irregolare sul territorio nazionale.

Nella mattinata di oggi, lunedì 9 maggio, in Tribunale, si terrà la direttissima per il giovane tratto in arresto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here