Il vescovo: «Catechisti per i ragazzi e per nutrire la nostra anima»

0

Col volto sorridente, un po’ di trepidazione e tanto desiderio di ricominciare. Così si sono presentati circa 90 catechisti da varie parrocchie della Diocesi al Convegno catechistico che si è tenuto domenica 24 aprile presso l’oratorio di Gozzano. Fin dalla preghiera si è riflettuto sull’identità e la missione del catechista, con testi del Magistero e alcuni brani biblici. Prima di ascoltare il Vescovo, i catechisti si sono divisi in gruppi per conoscersi e ascoltarsi reciprocamente, per condividere le fatiche e le gioie dell’educazione dei ragazzi in parrocchia. È emersa così la bellezza della territorialità della Diocesi, della varietà delle esperienze e delle provenienze, delle ricchezze dei cammini. I gruppi di lavoro hanno anche segnalato molte preoccupazioni comuni, tra cui il desiderio di formazione, il fragile rapporto con le famiglie dei ragazzi e la difficoltà di coinvolgerli nella vita comunitaria. Al cuore della giornata ci sono stati i momenti col Vescovo Franco Giulio, che aveva desiderato e chiesto di vivere questa giornata per far sentire la sua vicinanza e il suo supporto ai catechisti. E lo ha fatto, con le sue parole sapienti nel delineare i tratti del catechista, che deve soprattutto essere testimone, e con la sua presenza amichevole e paterna in dialogo con gli educatori.

L’articolo integrale – a firma di Monica Prandi, responsabile diocesana per la catechesi – sul nostro settimanale, in edicola da venerdì 29 aprile 2022 e disponibile anche online, in tutte le edizioni: 

– Edizione Nord: Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano

– Edizione Centro: L’Informatore di Borgomanero, il Monte Rosa, il Sempione

– Edizione Sud: L’azione, l’Eco di Galliate, il Cittadino Oleggese, il Ricreo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here