Futuro della sanità a Verbania, chiesti chiarimenti alla Regione

0

Chiede la convocazione della Rappresentanza dei sindaci e informazioni chiare sui progetti per la sanità del territorio. Il sindaco di Verbania Silvia Marchionini vuole tenere alta l’attenzione e ha convocato un incontro a Palazzo Flaim, invitando anche il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore alla sanità Luigi Icardi.

I vertici regionali non si sono però presentati. C’era, invece, il consigliere novarese Domenico Rossi, del Pd, oltre al presidente del consiglio comunale Giovanni Battista Finocchiaro, i sindaci di Caprezzo, Vignone e Nonio e alcuni rappresentanti dei comitati.

«L’atteggiamento della Regione è normalità: silenzio sulla sanità del Vco, sulla riorganizzazione ospedaliera, sulla mancanza del personale, sui fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza, sulla programmazione – ha detto Marchionini. – È un compito che spetta alla politica. L’ultima conferenza dei sindaci risale al novembre 2019 per dire no all’ipotesi ardita dell’ospedale nuovo in Ossola, dopo di che il nulla. Considerando che il momento è difficile, stiamo uscendo dalla pandemia, forse sarebbe il caso di convocarla, affinché anche la direzione generale dell’Asl, che continua a non rispondere alle domande, sia presente insieme al presidente Cirio o a Icardi. Diversamente, a essere penalizzati saranno i cittadini del Vco».

L’articolo integrale sul nostro settimanale, nelle edizioni disponibili nella zona settentrionale della diocesi di Novara – Il Popolo dell’Ossola, l’Informatore del Cusio, il Verbano – in edicola da venerdì 18 marzo 2022. Tutti i settimanali si possono consultare anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here