Controlli amministrativi nei locali: sequestri e sanzioni per un market etnico

0

Nel pomeriggio di martedì 11 gennaio, la Polizia di Stato di Novara, nello specifico la Divisione Polizia Amministrativa della Questura, e la Polizia Locale hanno effettuato una attività di controllo in un esercizio pubblico etnico di corso Milano.

Dalle verifiche interne è emerso che il titolare dell’attività deteneva, ai fini della vendita, alcuni prodotti ittici, per un peso netto di circa 13 Kg, in cattivo stato di conservazione in quanto gli stessi erano privi di qualsiasi involucro protettivo che li tutelasse dalle pessime condizioni igieniche del box congelatore in cui erano deposti. Il prodotto ittico, oltre a emanare un odore ammoniacale, era attinto da cristalli di ghiaccio e bruciature da freddo sulla cute. Altresì, i citati alimenti erano conservati nel predetto congelatore senza l’osservanza di idonea procedura in quanto il termometro per il rilievo della temperatura segnava – 8° contrariamente alla temperatura di conservazione prevista a -18°.

Per quanto emerso e considerate le scarse condizioni igieniche, il prodotto ittico, anche per la specifica tipologia, veniva immediatamente distrutto dal titolare sul posto. L’attività di distruzione della merce è stata effettuata, alla presenza degli agenti. Nel prosieguo dell’ispezione, inoltre, sono state rinvenute diverse confezioni, poi sequestrate, di prodotti per la cura della persona, totalmente prive di informazioni in lingua italiana (creme per i capelli, tinte per capelli, rossetti ecc.).

Quindi, al termine dell’attività è stato segnalato per l’art. 5 Legge 283/1962 “Divieto di vendita di prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here