Interlinea al Salone del libro: protagoniste le donne da Dante al Settecento tra poesia e storie per ragazzi

0
La conferenza di presentazione della partecipazione di Interlinea al Salone del libro di Torino

Interlinea, casa editrice novarese, partecipa alla ripartenza del Salone del Libro di Torino allo stand 72 nel padiglione 3 con otto incontri con autori da Piumini a Lavatelli, un evento con Lucilla Giagnoni, ospiti Edizioni Santa Caterina e CEF Publishing e il nuovo catalogo digitale. Tra le novità Borgna, Luzi e un volume sul Politecnico di Vittorini. 

Gli eventi proposti da Interlinea trattano tematiche universali come il piacere e offrono spunti di riflessione in merito a strategie editoriali e l’arte del racconto. Il programma si apre venerdì 15 ottobre, presso la sala Magenta, padiglione 3, con la presentazione del volume Classici: Strategie di sopravvivenza. Casi editoriali tra promozione e rinnovamento con presentazione di Carlo Carena e una nota di Andrea Kerbaker edito da Edizioni Santa Caterina, una panoramica aggiornata sulle strategie editoriali di rinnovamento dei grandi classici.

Tra gli incontri di Interlinea la figura della donna occupa un ruolo decisivo: sabato 16 ottobre alle 15,30 nello spazio della Regione sala Argento, padiglione 3, Massimo Novelli presenterà il suo romanzo Donne libere. Amanti, patriote, eroine e pensatrici nel secolo dei lumi ripercorrendo la storia dimenticata delle principali figure femminili del Settecento, in dialogo con l’autrice di alcuni testi Albina Malerba.

La giornata di domenica 17 si apre presso lo spazio della Regione sala Arancio, alle 15,30 con l’autore Renzo Fiammetti, in dialogo con la direttrice dell’Istituto Storico Resistenza di Novara Elena Mastretta, il quale presenta il volume Il Compagno Andrea. Vita e militanza socialista di Alberto Jacometti (1902-1985), racconto biografico dell’antifascista Jacometti, una lezione attuale da non dimenticare. Nell’arco della stessa giornata alle 18,15 l’appuntamento con Lucilla Giagnoni presso la sala Bianca, nell’area esterna del padiglione 3: l’attrice tiene un’inedita lettura sul desiderio salvifico femminile nel poema dantesco a partire dalla nuova edizione di Vergine madre. Voce di donna nella Commedia di Dante.

Il ciclo di incontri interlinea termina lunedì 18, in sala Rosa, padiglione 1, con l’incontro che vede protagonista l’autore Antonio Ferrara con l’intervento di Giovanni Tesio, una conferenza di approfondimento sulla sottile arte del racconto basata sulle precise tecniche di scrittura e lettura descritte nel testo di Antonio Ferrara Leggero Leggerò. Una guida impertinente per (far) amare la lettura. Sempre presenti le collane de Le Rane di Interlinea con due appuntamenti dedicati ai barbini di tutte le età: nella giornata di sabato 16, presso lo spazio Laboratorio 1, padiglione 2, Alessandra Alva tiene un laboratorio-lettura sul protagonista della saga di Guy Parker-Rees, il cagnolino Dylan e le sue divertentissime avventure.

A partire dalle storie di Dylan fa il dottore, Dylan fa il negoziante, Dylan fa il maestro e Dylan fa il pasticcere, editi da Le Rane di Interlinea in coedizione con CEF Publishing, i più piccoli impareranno a conoscere gli amici a quattro zampe ascoltando e colorando insieme a noi.

Per celebrare il centenario dedicato al sommo poeta, domenica 17 alle 12, nello spazio Laboratorio 2, padiglione 2 l’autrice per bambini Anna Lavatelli con l’illustratore Enrico Macchiavello guideranno i bambini più coraggiosi alla scoperta dei mostri dell’Inferno dantesco a partire dal libro I mostri dell’Inferno. In viaggio con Dante. Il laboratorio prevede una lettura del testo accompagnata dalla creazione di veri e proprie creature spaventose ad opera dei piccoli partecipanti.

Allo stand ci saranno tante novità di saggistica, poesia e narrativa per adulti e ragazzi; tra le ultime uscite Apro l’anima e gli occhi. Coscienza interiore e comunicazione, di Eugenio Borgna, La Luce (dal Paradiso di Dante) di Mario Luzi, Lui solo non si tolse il cappello. Vita e impegno politico di Ettore Tibaldi, protagonista della Repubblica dell’Ossola di Andrea Pozzetta, L’altra Italia del “Politecnico” di Vittorini attraverso la posta dei lettori di Gian Carlo Ferretti e infine Fara dall’età romana all’alto Medioevo. Una strada l’insediamento le necropoli, a cura di Giuseppina Spagnolo Garzoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here