Rifugiati: da chiusura e attenzione sospettosa alla vera accoglienza

0

Parlare in questi tempi di rifugiati è di grande attualità ma nello stesso tempo motivo di conflitto o per lo meno, di incomprensione. Per questo mi avvicino a questo tema con molta delicatezza, ma anche con franchezza evangelica perché ogni opportunismo, riduttivismo, o chiusura non sono secondo la logica del Vangelo. Come premessa preciso che non mi piace distinguere tra rifugiati, profughi, migranti economici in quanto tutti, seppur in condizioni diverse e per motivazioni varie, sono sradicati e in cerca di una speranza per il futuro non avendo nessuna possibilità per la loro vita.

don Egidio Borella

ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA DA VENERDI’ 24 SETTEMBRE

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here