Con Polizia e Ufficio scolastico torna “Il mio diario”, agenda sulla legalità per gli studenti delle elementari

0

“Credo che ognuno di noi debba essere giudicato per ciò che ha fatto. Contano le azioni non le parole. Se dovessimo dar credito ai discorsi saremmo tutti bravi e irreprensibili”.

Una frase di Giovanni Falcone, magistrato ucciso dalla mafia il 23 maggio 1992, apre la nuova edizione, l’ottava, dell’agenda scolastica “Il mio diario”, progetto promosso dal Ministero dell’Interno col Ministero dell’Istruzione.

Un diario che accompagnerà i bambini delle quarte elementari per tutto l’anno, avvicinandoli alla cultura della legalità e al rispetto delle regole. Un nuovo anno scolastico, quindi, in compagnia della Polizia. Protagonisti dell’agenda Vis e Musa, due ragazzini. Con loro i cani Saetta e Lampo e i consigli della Polizia. E poi Geronimo Stilton. La nuova edizione è stata presentata dal questore Rosanna Lavezzaro e dalla rappresentante dell’Ufficio scolastico territoriale, Gabriella Colla. Nel Novarese l’agenda sarà distribuita agli studenti dei Comprensivi Piero Fornara di Carpignano, San Giulio di Orta, Rachel Behar di Trecate e Andrea Camilleri di Varallo Pombia. Come ha rilevato il Questore, novità di quest’edizione, l’attenzione alla Costituzione, con l’illustrazione dei primi 12 articoli. «Grande spazio poi – hanno aggiunto Lavezzaro e Colla – allo sviluppo sostenibile e alla cittadinanza digitale». «In un linguaggio adatto ai bimbi – ha concluso Lavezzaro – si affrontano temi come l’inclusione sociale, il bullismo e il cyberbullismo».

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here