Da oggi sino a fine agosto divieto di vendita di alcolici dopo l’una in centro. È l’ordinanza del sindaco per tenere a freno la “movida”

0

Un’ordinanza che, valida già da questa sera, venerdì 2 luglio, rimarrà attiva sino al 29 agosto 2021. È quella firmata oggi dal sindaco Alessandro Canelli, un’ordinanza urgente in materia di sicurezza urbana e decoro cittadino. Un documento che prevede una serie di divieti per tenere sotto controllo la “movida” novarese. E, soprattutto, evitare episodi di abuso di alcol tra i giovanissimi e casi di risse.

L’ordinanza impone il divieto (dal 2 luglio al 29 agosto 2021 per le giornate di venerdì, sabato e domenica, in centro città, nella zona dei baluardi e in zona stazione), di somministrare bevande alcoliche di qualsiasi gradazione rivolto agli esercizi pubblici o punti di ristorazione aperti indistintamente al pubblico dall’1 alle 6; di vendere bevande alcoliche e analcoliche in contenitori di vetro o di alluminio dalle 21 alle 6 del giorno successivo.

L’ordinanza impone per tutto il territorio comunale che le diffusioni sonore all’interno di pubblici esercizi e/o in aree esterne siano consentite fino alle 24 dalla domenica al giovedì e fine alle  1 da venerdì a sabato; il divieto di creare assembramenti e disturbo della quiete pubblica.

“In queste ultime settimane – spiega il sindaco – a Novara, come nella quasi totalità delle città italiane, si stanno verificando episodi spiacevoli e inaccettabili. Parlo di fenomeni di disturbo della quiete pubblica e della tranquillità delle persone, parlo di fenomeni di abuso di sostanze alcoliche, anche da parte di minorenni, che hanno portato alcuni gruppi di giovani, per fortuna in poche occasioni, ad essere protagonisti di risse, vandalismi, colluttazioni. Tali episodi, come abbiamo potuto appurare, sono spesso riconducibili all’abuso di alcol che, in alcuni locali della città, purtroppo, viene somministrato senza controllo e hanno portato anche a situazioni di rischio sanitario per alcuni ragazzi. Siamo consapevoli – prosegue il primo cittadino – che impedire la vendita di alcol dopo l’1 non risolverà completamente il problema, ma sarà certamente utile per l’attività operativa di controllo delle Forze dell’Ordine. Da qui l’ordinanza, condivisa con Prefettura e Questura, e l’intensificazione contestuale dei controlli nelle zone cosiddette della “movida” di Novara. L’ordinanza sarà valida fino al 29 agosto. Nel frattempo valuteremo la situazione monitorandola attentamente, soprattutto nei fine settimana. Capisco perfettamente la voglia di uscire e di tornare a stare con gli amici – conclude il sindaco – soprattutto da parte dei giovani, ma nel pieno rispetto delle persone e della città in cui viviamo”.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here