Valeria Dulbecco, dirigente della Squadra Mobile, lascia Novara: nuovo incarico alla Questura di Venezia

0
Valeria Dulbecco

Dopo tre anni alla Questura di Novara, come dirigente della Squadra Mobile, il vice questore aggiunto Valeria Dulbecco, lunedì 19 aprile, prenderà servizio alla Questura di Venezia. Per lei, 43 anni da qualche mese, originaria della Liguria, un nuovo e importante incarico.

Guiderà la sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile della Polizia di Stato lagunare. Un trasferimento legato agli ottimi risultati registrati durante la sua permanenza alla Questura di piazza del Popolo.
«Da una parte – commenta Dulbecco – sono contenta del passaggio a Venezia, perché significa un’evoluzione nel mio lavoro, nella mia carriera, ma a Novara lascio gran parte del mio cuore. A gennaio ho tagliato i tre anni di presenza in città. Ora mi aspetta una nuova tappa della mia carriera. Capiterà di tornare in città quando dovrò testimoniare in alcune delle inchieste seguite con la Squadra Mobile». A Novara si è occupata, tra l’altro, arrivando a individuare gli autori, dell’omicidio del piccolo Leonardo Russo, dell’arresto dei rapinatori del Punto Snai di via S. Francesco d’Assisi, della banda di rom che organizzava truffe ai danni di anziani, della psico-setta di Cerano. Al posto di Dulbecco, alla guida della Mobile novarese, arriverà il vice questore aggiunto Massimo Auneddu, attualmente dirigente della Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione della Questura novarese.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here