Al Novara non basta il cuore: la Juve vince 2 a 1

0

Il Novara calcio perde (immeritatamente) 2 a 1 ad Alessandria contro la Juventus Under 23. Una sconfitta che fa male per come è arrivata. Gli azzurri hanno giocato praticamente tutto il secondo tempo in dieci per l’espulsione di Bove e poi in nove negli ultimi minuti per l’infortunio di Cagnano e proprio nel recupero la Juventus ha trovato il gol del decisivo vantaggio.

Il Novara ha il demerito di aver sprecato troppe occasioni da gol soprattutto nel primo tempo quando avrebbe meritato di chiudere la frazione in vantaggio e poi di essere stato un po’ troppo molle nel momento del gol del 2 a 1 di Ake’ al 92.

Da sottolineare ancora una volta un arbitraggio che non ha certo favorito il Novara. L’espulsione di Bove è stata frutto di due ammonizioni ma la prima è arrivata dopo un fallo fischiato al limite che le immagini hammo mostrato neanche esserci. Inoltre la Juve sarebbe dovuta rimanere in dieci per un fallo diretto da rosso non fischiato.

La partita è stata sbloccata da Brighenti al 24′ dopo che il Novara ha sfiorato il gol in almeno tre occasioni. Il pareggio azzurro è stato ad opera di Zunno al 40′ e come detto il 2 a 1 al 92′ di Akè.

“Dispiace perchè la squadra ha fatto bene tutta la partita, l’espulsione ha cambiato i piani ma anche in dieci abbiamo tenuto bene il campo – ha detto mister Banchieri -. Non portare a casa punti ci dispiace tanto ma voglio sottolineare lo spirito della squadra. E’ chiaro che non è il risultato adeguato per quello che si è visto. Questo però deve essere lo spirito giusto e l’aspetto sul quale dobbiamo continuare a lavorare. Dobbiamo pensare subito a lavorare ma con questo spirito possiamo fare punti contro tutti, siamo una squadra unita che gioca per un obiettivo. Anche in dieci abbiamo provato a vincere, siamo tristi del risultato ma consapevoli della prestazione”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here