L’ultimo saluto a Massimiliano Cairo nella chiesetta del castello di Prato

0
Massimiliano Cairo

Prato Sesia domani, mercoledì 20 gennaio, darà l’ultimo saluto a Massimiliano Cairo. L’uomo di 42 anni conosciuto con il soprannome di Jack, che lavorava alla Lavazza ed era appassionato di rugby, è mancato domenica scorsa a seguito di un male incurabile, contro il quale ha lottato con tutte le sue forze. «La tua grande gioia di vivere e la tua ferma volontà di guarire non dovranno mai farci dimenticare il tuo sorriso»: così lo ricordano i familiari nel necrologio. Il lutto ha lasciato sgomenti i compagni di squadra del Rugby Gattico, che scrivono così nella propria pagina Facebook: «alla sua famiglia, a Gabriella va tutto il nostro cordoglio e il nostro abbraccio. Jack per noi è stato un esempio di grinta e voglia di vivere, in campo e nella vita. Mai tirarsi indietro mai abbassare la testa. Vogliamo pensare che la sua sia stata una partita giocata al massimo fino in fondo… anche contro il terribile avversario che si era trovato di fronte improvvisamente». Stasera alle 18,30, nella chiesa parrocchiale di Prato Sesia, ci sarà il rosario, mentre il funerale sarà celebrato domani alle 15,30, nella chiesetta del castello di Prato Sesia, alla quale Cairo era molto legato. I parenti hanno chiesto non fiori ma opere di bene.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here