Valsesia Musica, si va avanti nonostante il covid-19

0

 

Il prestigioso concorso internazionale Valsesia Musica non interrompe le sue attività nonostante la situazione di emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di covid-19. Nel tentativo di continuare a garantire opportunità di perfezionamento e valorizzazione a tutti quei giovani musicisti la cui forzata inattività di questo drammatico 2020 ha causato sconforto e tolto stimoli e motivazioni, l’Associazione Culturale Valsesia Musica guidata dalla presidente Franca Scaglia e dal direttore artistico Vincenzo Balzani ha deciso di portare a compimento l’intero programma del concorso, seppure per lo più a distanza. Archiviati dunque una brillante sezione violinistica e un altrettanto pregevole e partecipato concorso juniores, la giuria internazionale formata da Vincenzo Balzani, Fulvio Bottega, Philippe Raskin e Georgi Trendafiloff ha emesso il verdetto della sezione pianoforte assegnando i seguenti premi:

1° Premio di € 8.000 offerto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli al ventiquattrenne canadese Carter Johnson

2° Premio ex-aequo di € 3.000 offerto dai familiari in memoria di Pino Minazzoli, indimenticata figura dello staff di Valsesia Musica, diviso tra il venticinquenne spagnolo Leo De María e il trentenne russo Artem Kuznetsov

3° Premio ex-aequo di € 1.000 anche questo offerto in memoria di Pino Minazzoli, diviso tra la ventottenne ucraina Galyna Gusachenko e il ventunenne rumeno Ştefan Macovei.

Lo stesso Macovei e la ventiduenne francese Mirabelle Kajenjeri si sono divisi il premio speciale di €1.000 destinato alla migliore esecuzione di una Sonata di Beethoven offerto dalla Dott.ssa Marinella Mazzone e intitolato alla memoria del marito Giovanni Turcotti.  Le prove finali saranno a breve disponibili sul canale youtube di Valsesia Musica nonché sul sito dell’associazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here