Novara e Vco, il boom di test potrebbe portarci in zona gialla

0

L’aumento esponenziale delle ultime settimane di hot spot per tamponi rapidi e molecolari organizzati da Regione e Asl ma anche da farmacisti e medici starebbe tenendo sotto controllo il diffondersi del virus. «Lo screening è fondamentale, stiamo lavorando perchè sempre più persone possano essere isolate immediamente». A dirlo è l’assessore regionale Matteo Marnati che sottolinea come «i numeri ci dicono che non dovremmo più essere in zona rossa, stanno calando un po’ ovunque. La previsione è che il Piemonte entrarà in zona gialla probabilmente poco dopo l’Immacolata». Il passaggio intermedio a zona arancione dovrebbe avvenire al termine delle tre settimane di zona rossa, ovvero venerdì prossimo 27 novembre. 

ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here