Aveva in casa ampia piantagione di marjuana: arrestato dalla Polizia

0

Due arresti per droga sono stati effettuati negli ultimi giorni dalla Polizia di Stato di Novara.

Un trentenne, in un caso, aveva sfruttato la sua “passione” per la marijuana per convertirla in una fonte di reddito, iniziando così a produrla.

Dopo aver controllato i suoi movimenti, sabato pomeriggio, gli agenti della Sezione Narcotici della Squadra Mobile sono entrati nell’abitazione del trentenne, M.N. le sue iniziali, novarese, ritrovando una “piantagione” artigianale. Nell’occasione sono state sequestrate sette piante di marijuana alte due metri e tutto l’occorrente per farle crescere: una vera e propria serra casalinga, dotata di impianto per l’irrigazione e lampade UVA ad alta temperatura. Inoltre sono stati trovati circa 50 grammi di hashish, oltre al materiale per il confezionamento e la pesatura. 

Le piante, qualora adeguatamente curate, sarebbero state in grado di produrre, tra circa due settimane,  un raccolto stimabile in circa mezzo chilogrammo di marijuana con un profitto al dettaglio di almeno 5mila euro.

M.N., accusato del reato di detenzione ai fini di spaccio, è stato dunque arrestato. Nel pomeriggio di ieri si è svolta l’udienza di convalida: l’uomo è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria. 

È questo il secondo rilevante risultato raggiunto, in pochi giorni, dalla Squadra Mobile della Questura di Novara nella incessante attività di contrasto allo spaccio di stupefacente.

Nella giornata del 3 novembre era stato infatti effettuato un altro significativo arresto;  un cittadino gambiano, K.P., di 35 anni, richiedente asilo, nullafacente, è stato colto nella flagranza della detenzione a fini di spaccio di circa 200 grammi di marijuana e in possesso di oltre 9000 euro in contanti divisi in banconote di piccolo taglio, provento, a quanto riferisce la Polizia, della florida attività di spaccio, resa evidente, oltre che dalla considerevole somma di denaro, anche dal rinvenimento di tutto il necessario per il confezionamento e la pesatura. 

All’esito dell’udienza di convalida al 35enne è stata applicata la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here