A Borgomanero continuano i lavori di riqualificazione al Parco della Resistenza

0

Il Parco della Resistenza, fra Agogna e viale Dante, propone in autunno il suo  migliore biglietto da vista: le foglie assumono una poliedrica colorazione di stupefacente bellezza. Un fenomeno naturale che si rinnova ogni anno, ma la gioia offerta alla vista mantiene la purezza dell’originalità.

Secondo uno studio botanico dell’University of North Carolina (Usa), in particolare della ricercatrice Emily Habimck, «gli alberi a foglie caduche in autunno cambierebbero la colorazione delle loro chiome per ottenere dalle foglie tutto il nutrimento possibile prima di entrare nella fredda e avara stagione invernale».

Il parco, progettato dall’architetto  Ugo Bartorelli, morto a 92 anni lo scorso 27 aprile, venne realizzato nel 1965 quando sindaco era Francesco Zanetta.

E’ in corso un intervento di riqualificazione progettato su iniziativa del Comune.

Servizio completo sull’Informatore in edicola.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here