Covid: da lunedì coprifuoco anche in Piemonte

0
Il consiglio regionale del Piemente

Anche il Piemonte, dopo la Lombardia, disporrà il coprifuoco con divieto d’uscita di casa dalle 23 alle 5, salvo motivi d’urgenza o di lavoro. Questo quanto emerso dall’incontro che il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, ha avuto nel pomeriggio con tutti gli interlocutori istituzionali piemontesi. A scriverlo è anche il presidente della Provincia di Novara, Federico Binatti (come fatto anche dal presidente della Provincia di Vercelli, Eraldo Botta): “In serata – scrive – sarà emanata una nuova ordinanza ministeriale, d’intesa con gli Enti locali piemontesi, a seguito della quale anche la nostra regione sarà oggetto di “coprifuoco”. Da lunedì sarà infatti possibile uscire di casa (con autocertificazione) dalle 23 alle 5 solo per ragioni di salute, somma urgenza, lavoro, rientro al proprio domicilio, dimora o residenza. La misura resterà in vigore sino al 13 novembre”.

“Una misura resa necessaria – ha scritto anche Botta – dall’evoluzione dei nuovi contagi nella nostra Regione. Per questo (durante la riunione, ndr) abbiamo dato tutti il nostro parere favorevole”. Il presidente Cirio ne aveva, tra l’altro, parlato alla trasmissione di Rai Radio 1 “Un giorno da pecora”, anticipando qualcosa. “Decideremo entro la giornata odierna in accordo con il ministero della Salute e con i sindaci del territorio. Tutto dipenderà – ha riferito Cirio – dall’analisi degli ultimi dati del bollettino quotidiano e del monitoraggio settimanale”.

Intanto, alle 18, è attesa una diretta Facebook straordinaria del sindaco di Novara, Alessandro Canelli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here