Canelli, ultimatum alla movida. In Piemonte chiusi i centri commerciali nel week end

0

Nel week end si deciderà il futuro della movida novarese. Lo fa capire chiaramente il sindaco di Novara Alessandro Canelli.

«Per ora non chiuderemo vie o piazze negli orari serali ma terremo costantemente monitorata la situazione al fine di contrastare il fenomeno degli assembramenti.  Se i giovani si comporteranno nel modo corretto e osserveranno le misure di contenimento del virus non chiuderemo gli spazi pubblici altrimenti dovremo prendere decisioni diverse. Valuteremo come andrà il fine settimana».

Il nuovo Dpcm prevede la chiusura alle 24 dei locali e la possibilità di stare all’interno nei bar, dopo le 18, solo se si è seduti.

«I controlli delle Forze dell’Ordine ci saranno. Vogliamo anche capire cosa succederà in alcune aree come, ad esempio, l’Allea dove è già capitato che i ragazzi si soffermano fino a tardi. I giovani devono rendersi conto che devono stare molto attenti perché il rischio è quello, poi, di portare a casa dai genitori o dai nonni il virus. Chiedo loro senso di responsabilità e di tenere duro, ci vuole un ulteriore sforzo. I comportamenti individuali di ognuno hanno un impatto importante. All’inizio della prossima settimana ci incontreremo per fare il punto».

Canelli parla poi della decisione presa dal Governatore Cirio sugli studenti delle superiori: «Si è deciso che gli studenti delle superiori, dalla seconda classe in sù, dovranno fare lezione da casa per il 50 per cento delle ore. Tanti studenti prima e dopo la scuola usano poche precauzioni».

Un’altra scelta è stata quella della chiusura dei centri commerciali nel week end: «Siccome questa decisione è stata presa in Lombardia, essendo territorio di confine si è scelto di fare la stessa cosa. Il rischio sarebbe stato un riversamento su di noi. Chiaramente rimarranno aperti gli esercizi alimentari».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here